Allevamento Boxer del Ducato di Parma e dell'Ottava Meraviglia

You are here:  Home > Benvenuti > Piscina Swimming Club

Piscina
Swimming Club



   

PERCHE’ UNA PISCINA PER CANI?
L'ampia vasca (8 mt x 3 con profondità di 1,20) è strutturata in modo da facilitare l'ingresso e l'uscita dall'acqua, in modo graduale e sicuro, senza alcun rischio per il cane ed il suo accompagnatore.
Gli ingressi sono singoli, in modo tale da mantenere un'ottima qualità dell'acqua.
Il sistema filtrante garantisce l'assoluta e continua pulizia; la disinfezione dell'acqua è controllata per essere inoffensiva per cane e persona. Al termine del nuoto di ciascun cane, l'acqua viene accuratamente pulita. E' richiesto, per il primo ingresso, il libretto sanitario del cane che certifichi la sverminatura o l'esame feci recente, COMPRENSIVO DEL TEST PER LA GIARDIA.
Adiacente alla piscina si trova uno spazio per il lavaggio del cane prima del suo ingresso in acqua e per l’eventuale asciugatura quando esce.
Sono a disposizione, su richiesta, “salvacani” , per far eseguire gli esercizi natatori in completa sicurezza. I sistemi di galleggiamento vengono utilizzati di solito quando il paziente non ha ancora familiarizzato con l'acqua, per esempio alla prima sessione, oppure quando il controllo del paziente risulta difficoltoso a causa della taglia o della forza, o nel caso in cui la sicurezza del paziente o dello staff sia in pericolo. Il lifejacket (salvacani) può essere utilizzato durante le sessioni di nuoto e ci viene in aiuto in numerose situazioni:
a - aiuta il terapista a supportare il cane durante l'utilizzo delle tecniche manuali
b - aiuta il galleggiamento per le razze giganti
c - risulta essere uno strumento di sicurezza durante tutte le fasi del nuoto.
Il cane, solitamente, si sente più sicuro e indipendente, aumentando la confidenza con l'acqua e garantendo così movimenti più sincronizzati e tranquilli.


Il cane deve acquisire una buona confidenza con l’acqua. Come per gli esseri umani che devono imparare a nuotare, bisogna procedere per gradi. Nuotare con il padrone è un’esperienza importante per il cane. Nuotare è molto faticoso ed è bene cominciare con acque poco profonde. Quando il cane inizia a gradire il nuoto, si può insegnargli giochi di riporto, lanciandogli giocattoli galleggianti a distanze progressivamente maggiori.
In piscina il vostro amico potrà approcciarsi con l'acqua e godersi una salutare e rinfrescante nuotata: scoprirete un modo diverso per far divertire il vostro cane, facendogli fare, nel contempo, un’intensa attività fisica: 10 minuti di nuoto equivalgono a mezz'ora di corsa nei prati!
Il nuoto è un eccellente esercizio per ogni cane. Rafforza il cuore e i polmoni, così come stimola l'intera muscolatura. Rispetto alla corsa pesante o agli scatti su un terreno duro, il nuoto non è faticoso per le articolazioni delle anche e delle spalle. Ciò rende il nuoto perfetto per i cuccioli che si stanno ancora sviluppando e per i cani adulti affetti da qualsiasi problema alle articolazioni. Anche i cani in sovrappeso beneficiano di questa terapia, abbinata ad una dieta o anche senza necessità di regimi alimentari specifici.
Se iniziato in modo corretto all'acqua, quasi ogni cane può nuotare molto bene. Esistono solo poche razze strutturalmente inadatte al nuoto. Per esempio i bulldog, che, a causa del torace largo e delle zampe corte, fanno fatica a nuotare. Ma questo vale per qualsiasi cane che somigli al bulldog, per il quale la respirazione in acqua risulterà necessariamente faticosa. Anche i basset-hound, per esempio, faticano a nuotare e, tuttavia, ciò non significa che non si possano divertire in acqua.
Ci sono dei cani che odiano decisamente l'acqua, ma questo solitamente dovuto ad un errato approccio iniziale. Il comportamento più sbagliato da tenere è lanciare in acqua il proprio cane: è decisamente l'errore più comune commesso dai padroni dei cani che si accingono ad insegnar loro a nuotare.
Si può insegnare al vostro cane a nuotare, giocare in acqua con lui, tonificare e/o modellare i suoi muscoli, anche in preparazione di esposizioni di bellezza o gare di lavoro, fargli fare attività fisica, o dare semplicemente uno sfogo diverso allo stress quotidiano, in un ambiente dove tutti i cani sono benvenuti.


Potrete, inoltre, offrire ai cuccioli la possibilità di familiarizzare fin da piccoli con l'elemento acqua, nonché facilitarne lo sviluppo del sistema osseo e muscolare.
Può essere di grande beneficio per i cani anziani: con il passare degli anni, infatti, e il raggiungimento della “terza età”, l'attività motoria cala, generalmente cresce il peso corporeo e, talvolta, questa condizione porta ad una totale dipendenza dal proprietario per le attività motorie. L'acqua della piscina sostiene naturalmente i nostri amici anziani, che hanno la possibilità di muoversi senza sforzo migliorando, nel tempo, con l'esercizio continuo, la qualità della loro vita: cammineranno, correranno e giocheranno con ritrovata energia scioltezza di movimenti.


   

Inoltre: idroterapia e terapie riabilitative


La fisioterapia (riabilitazione) può essere di valido aiuto anche ai nostri amici a quattro zampe, per esempio se effettuata dopo un intervento chirurgico, per accelerare i tempi di recupero, per lenire i dolori articolari o muscolari e alleviare i dolori dell'artrosi, se consigliata dal vostro medico veterinario e con prescrizione medica.
La terapia in acqua offre notevoli vantaggi, e uno dei principali è quello di permettere una riabilitazione post-trauma che non gravi assolutamente sugli arti. Infatti, l'acqua sorregge il paziente che può muoversi perdendo l'80% del peso a favore di articolazioni e colonna vertebrale; in acqua vengono attivati dei gruppi muscolari che sarebbero inabili al movimento in condizioni di gravità. L'idroterapia in piscina è applicata con risultati eccezionali nei casi di displasia dell'anca e del gomito, i cani con displasia diagnosticata e i cuccioli delle razze a rischio che iniziano la terapia tra i 5 e i 6 mesi, ottengono una costruzione e uno sviluppo fisico ottimale.
E’ utile nei casi di riabilitazione post-intervento, dopo un periodo d’ immobilizzazione che comporta atrofia e perdita di forza di contrazione in gruppi muscolari necessari a mantenere una postura corretta durante il movimento, in 5 settimane di immobilità infatti, il cane perde più del 30 % di tono e forza muscolare.
Il nuoto praticato in piscina per definizione è una serie di esercizi svolti in assenza di peso che rendono rapida la guarigione.
Il grande vantaggio della riabilitazione in piscina è la capacità di combinare R.O.M ( range of motion ), potenziamento muscolare e potenziamento cardio-vascolare.
I muscoli sono usati in modo differente durante l'attività acquatica rispetto all'attività a secco, le condizioni generali del paziente migliorano in quanto numerosi muscoli vengono attivati simultaneamente lavorando in sinergia e correggendo lo squilibrio muscolare.
Gli esercizi di riabilitazione dopo intervento chirurgico o trauma, possono essere anticipati rispetto agli esercizi a secco, in quanto le articolazioni non vengono stressate dal peso corporeo.
La maggior parte dei pazienti neurologici mostra attività motoria in acqua, mentre a secco resta inabile al movimento (paralisi); la ripetizione continua di questi esercizi acquatici porta ad un veloce recupero, la velocità di guarigione chiaramente dipende dalla gravità del danno subìto.
Gli esercizi in acqua inibiscono la spasticità e facilitano il movimento attivo mediante la rotazione ritmica degli arti, valutabile già dal primo trattamento.
Grazie alla condizione di assenza quasi totale di peso il cane esegue senza sforzo, gi esercizi finalizzati alla risoluzione del problema motorio, abbreviando considerevolmente i tempi della terapia tradizionale. L'idroterapia offre anche interessanti possibilità di prevenzione di diverse patologie, anche comportamentali.
In acqua si può massaggiare e manipolare le parti doloranti e far compiere al cane esercizi con l'effetto rilassante e benefico dell'acqua, utilizzando modi e tecniche altrimenti impossibili a "secco".

 

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Metropets  I nostri boxer vengono nutriti con mangime Metropets


Agosto 2017 disponibile il seme congelato di
Ycs Del Ducato di Parma e di Che del Colle dell'Infinito


• Aggiunta Sikili Venezia clikka qui

• Aggiunta Wendy del Gran Mogol clikka qui

• Aggiunto Ycs del Ducato di Parma clikka qui

 

 

 
 
         Sharon del Ducato
           di Parma Ch.Croazia
             Ch.Internazionale

 

 


| Login